Discussione:
[OT] consiglio backup
(troppo vecchio per rispondere)
Massimo M.
2020-08-27 21:42:13 UTC
Permalink
Ho un serverino a casa, su cui ho circa 700Gb di materiale.
Fino ad ora il mio modo di fare il backup e' mediante un'enclosure esterna per hd da 3.5'', ho due hd a casa da me, e uno a casa dai miei.
Ho pero' paura che questi hd possano rovinarsi (essendo dei normalissimi meccanici un colpo potrebbe gia' mandarli a ramengo) e mi stavo guardando attorno per un supporto per il backup diverso.
Voi cosa mi consigliereste?
Comprare altri hd meccanici per avere una migliore ridondanza?
Usare un mix di meccanici e ssd(magari per salvare i dati piu' importanti)?
Affittare un po' di spazio in cloud?
Nastri (ok, questa forse e' un po' eccessiva, ma quanto e' bello il nastro!)?
Enrico Bianchi
2020-08-28 16:45:48 UTC
Permalink
Post by Massimo M.
Voi cosa mi consigliereste?
Dischi + spazio in cloud + nastri.

I primi perché ce li hai sotto mano sempre e comunque e ti permettono di fare
un restore al volo.

Il secondo perché potresti non avere i dischi sotto mano e ti permette difare
un restore al volo.

Il terzo perché i dischi e lo spazio in cloud sono ottimi come backup a caldo
ma inaffidabili, ovvero non hai la garanzia che non succeda qualcosa (il disco
si rompe, lo spazio in cloud può essere hackerato). Il nastro invece rimane
una soluzione economica (eccetto per il lettore) e affidabile (un nastro
resiste agli urti ed è offline) rispetto alle prime due

In ogni caso, eviterei gli SSD (non sono affidabili come i nastri, non sono
capienti come i dischi)

Enrico
Massimo M.
2020-08-28 17:05:17 UTC
Permalink
Grazie mille per la risposta.

A proposito di nastri, ho visto un po' di prezzi e caratteristiche ma:
1) compreresti un drive usato?
2) eventualmente, lo prenderei esterno (il server non ha spazio per un lettore interno), ma ho dei dubbi sulla velocita': informandomi cosi' un po' in giro (l'ultimo nastro che ho avuto era un iomega ditto, parlo di 20 o 22 anni fa) sembra che sia meglio averne uno con una velocita' "comparabile" a quella degli hd, se no con il shoeshinig il nastro patisce un po'.
Uno del genere andrebbe bene? https://www.ebay.it/itm/HP-ULTRIUM-LTO-2-Q1520B-STORAGE-WORKS-ULTRIUM-460-TAPE-DRIVE-REF-69/252378251535
Alessandro Selli
2020-08-28 18:44:23 UTC
Permalink
Post by Massimo M.
Grazie mille per la risposta.
1) compreresti un drive usato?
2) eventualmente, lo prenderei esterno (il server non ha spazio per un lettore interno), ma ho dei dubbi sulla velocita': informandomi cosi' un po' in giro (l'ultimo nastro che ho avuto era un iomega ditto, parlo di 20 o 22 anni fa) sembra che sia meglio averne uno con una velocita' "comparabile" a quella degli hd, se no con il shoeshinig il nastro patisce un po'.
Uno del genere andrebbe bene? https://www.ebay.it/itm/HP-ULTRIUM-LTO-2-Q1520B-STORAGE-WORKS-ULTRIUM-460-TAPE-DRIVE-REF-69/252378251535
Tempo fa avevo preso in considerazione i nastri per i backup delle mie
postazioni, ma avevo alla fine deciso di scartare questa soluzione
soprattutto perché non avevo trovato il modo di crittare i dati scritti
sul nastro. E questo rendeva più debole la protezione dei filesystem
crittati sulle macchine. Ho perciò deciso di usare solamente dischi
esterni.


Ciao,


Alessandro
Enrico Bianchi
2020-08-29 09:31:37 UTC
Permalink
Post by Alessandro Selli
ma avevo alla fine deciso di scartare questa soluzione
soprattutto perch=C3=A9 non avevo trovato il modo di crittare i dati scri=
tti sul nastro.
Tempo fa quando? Tieni presente che da LTO 4 (2007) la criptazione hardware è
nativa (non so dirti come funziona però, non l'ho mai usata)

Enrico
Alessandro Selli
2020-08-30 16:43:58 UTC
Permalink
Post by Enrico Bianchi
Post by Alessandro Selli
ma avevo alla fine deciso di scartare questa soluzione
soprattutto perch=C3=A9 non avevo trovato il modo di crittare i dati scri=
tti sul nastro.
Tempo fa quando?
Da quello che so ancora oggi non c'Ú modo di crittare i dati prima di
scriverli sul nastro, ossia non c'Ú per i dispositivi a caratteri un
equivalente di cryptsetup per i dispositivi a blocchi.
Comunque, sto parlando di più di dieci anni fa, i nastri li ho
abbandonati prima ancora di usarli per qualcosa di serio.
Post by Enrico Bianchi
Tieni presente che da LTO 4 (2007) la criptazione hardware Ú
nativa (non so dirti come funziona però, non l'ho mai usata)
Della crittografia hardware non c'Ú mai da fidarsi! Non mi viene in
mente un'implementazione passata che si sia rivelata dimostrabilmente
affidabile, e in generale non sono aggiornabili.


Ciao,


Alessandro
Enrico Bianchi
2020-08-30 22:02:31 UTC
Permalink
Da quello che so ancora oggi non c'=C3=A8 modo di crittare i dati prima=
di
scriverli sul nastro, ossia non c'=C3=A8 per i dispositivi a caratteri un=
equivalente di cryptsetup per i dispositivi a blocchi.
Uhm, in teoria ci sarebbe bareos che implementa la crittografia lato software,
ma comprendo cosa intendi e dubito che ci possa essere una soluzione migliore

Enrico
Enrico Bianchi
2020-08-29 09:30:04 UTC
Permalink
Post by Massimo M.
1) compreresti un drive usato?

Post by Massimo M.
2) eventualmente, lo prenderei esterno (il server non ha spazio per un
lettore interno), ma ho dei dubbi sulla velocita': informandomi cosi' un po'
in giro (l'ultimo nastro che ho avuto era un iomega ditto, parlo di 20 o 22
anni fa) sembra che sia meglio averne uno con una velocita' "comparabile" a
quella degli hd, se no con il shoeshinig il nastro patisce un po'.
dal mio punto di vista la velocità del nastro è relativa, è e deve essere il
secondo (o terzo) livello di backup, ovvero fa il backup del backup, se ci
mette 20 minuti o 3 ore è ininfluente, perché una copia (o due) sono già
presenti
Post by Massimo M.
Uno del genere andrebbe bene? https://www.ebay.it/itm/HP-ULTRIUM-LTO-2-Q1520B-STORAGE-WORKS-ULTRIUM-460-TAPE-DRIVE-REF-69/252378251535
No. La generazione di questo lettore è LTO 2, tieni conto che siamo a LTO 8 e
tale tecnologia è retrocompatibile di una generazione (ovvero con LTO 8 leggi
i nastri LTO 7 ma non LTO 6). È pur vero che cercando nastri LTO 2 si trovano
ancora, ma presonalmente ci penseri non poco a prendere qualcosa di così
vecchio

Enrico
Massimo M.
2020-08-29 09:57:02 UTC
Permalink
Post by Enrico Bianchi
No. La generazione di questo lettore è LTO 2, tieni conto che siamo a LTO 8 e
tale tecnologia è retrocompatibile di una generazione (ovvero con LTO 8 leggi
i nastri LTO 7 ma non LTO 6). È pur vero che cercando nastri LTO 2 si trovano
ancora, ma presonalmente ci penseri non poco a prendere qualcosa di così
vecchio
Ok, grazie, allora lascero' perdere l'idea dei nastri, tra drive e nastri mi costa troppo
Alessandro Selli
2020-08-28 18:32:38 UTC
Permalink
Post by Enrico Bianchi
Post by Massimo M.
Voi cosa mi consigliereste?
Dischi + spazio in cloud + nastri.
I primi perché ce li hai sotto mano sempre e comunque e ti permettono di fare
un restore al volo.
Il secondo perché potresti non avere i dischi sotto mano e ti permette difare
un restore al volo.
Il terzo perché i dischi e lo spazio in cloud sono ottimi come backup a caldo
ma inaffidabili, ovvero non hai la garanzia che non succeda qualcosa (il disco
si rompe, lo spazio in cloud può essere hackerato). Il nastro invece rimane
una soluzione economica (eccetto per il lettore) e affidabile (un nastro
resiste agli urti ed Ú offline) rispetto alle prime due
In ogni caso, eviterei gli SSD (non sono affidabili come i nastri, non sono
capienti come i dischi)
Però non si smagnetizzano.


Alessandro
Enrico Bianchi
2020-08-29 09:34:03 UTC
Permalink
Per=C3=B2 non si smagnetizzano.
Vero, è uno dei punti deboli del nastro, ma tieni conto che gli SSD tendono a
morire di botto, ovvero senza che ci siano avvisaglie della loro dipartita.
Inoltre, da una notizia che lessi tempo addietro, alcuni SSD tendono a
"resettarsi" se rimangono troppo tempo senza alimentazione (occhio, non ricordo
se era un problema estemporaneo e quindi corretto né dove l'ho letto, di sicuro
non lo lessi su riviste farlocche)

Enrico
Massimo M.
2020-08-29 09:51:50 UTC
Permalink
Post by Enrico Bianchi
alcuni SSD tendono a
"resettarsi" se rimangono troppo tempo senza alimentazione (occhio, non ricordo
se era un problema estemporaneo e quindi corretto né dove l'ho letto, di sicuro
non lo lessi su riviste farlocche)
confermo, l'avevo letto anche io, anzi il problema e' che nemmeno si resettano tutti di colpo, cosi' uno sa che i dati sono da cestinare e via, ma i byte cominciano a morire a macchia di leopardo, cosi' uno si trova con dati corrotti, a volta senza nemmeno accorgersene.
marco
2020-09-18 18:57:43 UTC
Permalink
Post by Massimo M.
Ho un serverino a casa, su cui ho circa 700Gb di materiale.
Fino ad ora il mio modo di fare il backup e' mediante un'enclosure esterna per hd da 3.5'', ho due hd a casa da me, e uno a casa dai miei.
Ho pero' paura che questi hd possano rovinarsi (essendo dei normalissimi meccanici un colpo potrebbe gia' mandarli a ramengo) e mi stavo guardando attorno per un supporto per il backup diverso.
Voi cosa mi consigliereste?
Comprare altri hd meccanici per avere una migliore ridondanza?
Usare un mix di meccanici e ssd(magari per salvare i dati piu' importanti)?
Affittare un po' di spazio in cloud?
Nastri (ok, questa forse e' un po' eccessiva, ma quanto e' bello il nastro!)?
Io sono un fan di restic https://restic.net/
Snapshot incrementali, crittografia ragionevolmente sicura, veloce, restore facili e rapidi. Supporta file system locali, nas, S3, etc...
Io ti consiglio un backup locale e uno su un cloud, se quelle sono le dimensioni potresti valutare uno fra Amazon S3 o Wasabi (quest ultimo conviene per volumi > 1Tb).
massi...@gmail.com
2020-09-21 09:55:25 UTC
Permalink
Post by marco
Io sono un fan di restic https://restic.net/
Snapshot incrementali, crittografia ragionevolmente sicura, veloce, restore facili e rapidi. Supporta file system locali, nas, S3, etc...
Ho visto, mi sembra un bel progetto. Lo usi attivamente in produzione?
Per il backup dei miei sistemi windows ho sviluppato un sw, mi permette alcune cose in piu', che calzano meglio sulle mie esigenze, pero' provero' restic sui server linux. Grazie per la dritta.
Post by marco
Io ti consiglio un backup locale e uno su un cloud, se quelle sono le dimensioni potresti valutare uno fra Amazon S3 o Wasabi (quest ultimo conviene per volumi > 1Tb).
Mi sono convinto che alla fine un po' di spazio cloud mi servira' per il backup.
Ho visto che restic supporta sia S3 che google che azure, vedro' cosa mi conviene.

Grazie mille per la risposta.

Continua a leggere su narkive:
Loading...