Discussione:
[OT] Condizionare sala server.
(troppo vecchio per rispondere)
Stefano L.
2008-07-29 15:03:54 UTC
Permalink
Scusate l'OT ma e' due ore che googolo non sono riuscito a trovare nulla,
se qualcuno potesse darmi una dritta su dove cercare gliene sarei grato.

Devo allestire una sala server di circa 43 metri cubi ( in pratica un cubo
di 3.5 metri di lato).

Ci saranno 2 armadi rack con una decina di server (HP proliant 350-360-380)
e relativi UPS.

Come faccio a calcolare la potenza necessaria del condizionatore ?
--
Stefano L.
Giovanni
2008-07-29 15:16:45 UTC
Permalink
Post by Stefano L.
Scusate l'OT ma e' due ore che googolo non sono riuscito a trovare nulla,
se qualcuno potesse darmi una dritta su dove cercare gliene sarei grato.
Devo allestire una sala server di circa 43 metri cubi ( in pratica un cubo
di 3.5 metri di lato).
Ci saranno 2 armadi rack con una decina di server (HP proliant 350-360-380)
e relativi UPS.
Come faccio a calcolare la potenza necessaria del condizionatore ?
Ti rivolgi ad un qualunque rivenditore/installatore di condizionatori.

Ciao
Giovanni
--
A computer is like an air conditioner,
it stops working when you open Windows.
Registered Linux user #337974 < http://giovanni.homelinux.net/ >
Stefano L.
2008-07-29 15:24:29 UTC
Permalink
Post by Giovanni
Post by Stefano L.
Come faccio a calcolare la potenza necessaria del condizionatore ?
Ti rivolgi ad un qualunque rivenditore/installatore di condizionatori.
E' esattamente quello che ho fatto, e' lui che mi ha chiesto quante btu mi
servono.

Se fosse una stanza di abitazione non mi avrebbe fatto la domanda, ma il
problema e' sapere quanto calore dissipano i server.
--
Stefano L.
gt
2008-07-29 15:30:18 UTC
Permalink
Post by Stefano L.
E' esattamente quello che ho fatto, e' lui che mi ha chiesto quante btu mi
servono.
Se fosse una stanza di abitazione non mi avrebbe fatto la domanda, ma il
problema e' sapere quanto calore dissipano i server.
per un veloce calcolo a spanne:
http://www.openxtra.co.uk/articles/calculating-heat-load.php
Stefano L.
2008-07-29 15:54:58 UTC
Permalink
Post by gt
http://www.openxtra.co.uk/articles/calculating-heat-load.php
Facendo il veloce calcolo a spanne mi vengono circa 15000 btu.
--
Stefano L.
Giovanni
2008-07-29 15:38:39 UTC
Permalink
Post by Stefano L.
Post by Giovanni
Ti rivolgi ad un qualunque rivenditore/installatore di
condizionatori.
E' esattamente quello che ho fatto, e' lui che mi ha chiesto quante
btu mi servono.
Se fosse una stanza di abitazione non mi avrebbe fatto la domanda,
ma il problema e' sapere quanto calore dissipano i server.
Non ricordo se quando installammo i condizionatori del laboratorio
fosse una azienda specializzata o un artigiano installatore, ma da
quanto ricordo bastò dirgli quanti kW assorbivano gli apparati
installati. Alla fine risultò un sovradimensionamento dei
condizionatori, ma fu un'ottima cosa, visto che in breve tempo vennero
aggiunte nuove macchine.

Ciao
Giovanni
--
A computer is like an air conditioner,
it stops working when you open Windows.
Registered Linux user #337974 < http://giovanni.homelinux.net/ >
Paolo Campegiani
2008-07-29 16:26:01 UTC
Permalink
Post by Giovanni
Non ricordo se quando installammo i condizionatori del laboratorio
fosse una azienda specializzata o un artigiano installatore, ma da
quanto ricordo bastò dirgli quanti kW assorbivano gli apparati
installati.
Tipo che i btu sono in realta' kW, magie della fisica. Il
sovradimensionamento deriva dal fatto che non tutti i kW che entrano
diventano calore, alcuni diventano anche cose utili.
--
Per rispondermi, sostituisci a nomecognome il mio nome e cognome
To reply me, substitute nomecognome with my real name and surname
http://bitsandchaos.wordpress.com
ax3c01
2008-07-29 16:45:43 UTC
Permalink
Post by Paolo Campegiani
Tipo che i btu sono in realta' kW, magie della fisica. Il
sovradimensionamento deriva dal fatto che non tutti i kW che entrano
diventano calore,
Questa si, arebbe una bella magia.



--zz
Cujo
2008-09-26 12:43:41 UTC
Permalink
Post by ax3c01
Post by Paolo Campegiani
Tipo che i btu sono in realta' kW, magie della fisica. Il
sovradimensionamento deriva dal fatto che non tutti i kW che entrano
diventano calore,
Questa si, arebbe una bella magia.
Ma non direi proprio !

ciao, f.
ax3c01
2008-09-26 17:09:52 UTC
Permalink
Post by Cujo
Post by ax3c01
Post by Paolo Campegiani
Tipo che i btu sono in realta' kW, magie della fisica. Il
sovradimensionamento deriva dal fatto che non tutti i kW che entrano
diventano calore,
Questa si, arebbe una bella magia.
Ma non direi proprio !
Mi dispiace deluderti ma è proprio così.
Consiglio un ripassino alle basi di fisica tecnica ;)

Ciao,
-zz
Cujo
2008-09-27 17:05:08 UTC
Permalink
Post by ax3c01
Post by Cujo
Post by ax3c01
Post by Paolo Campegiani
Tipo che i btu sono in realta' kW, magie della fisica. Il
sovradimensionamento deriva dal fatto che non tutti i kW che entrano
diventano calore,
Questa si, arebbe una bella magia.
Ma non direi proprio !
Mi dispiace deluderti ma è proprio così.
Cioè ?

Sarebbe una bella magia se tutti i kW in enrata diventassero calore ?

Secondo me sarebbe una bella magia l'esatto contrario, ovvero se tutti i
kW in entrata diventassero "qualcosa di utile", ed i server non avessero
calore da dissipare.
Post by ax3c01
Consiglio un ripassino alle basi di fisica tecnica ;)
Questo può essere, ma non ricordo che la termodinamica avesse nulla da
ridire riguardo la costruzione di macchine con un rendimento molto
scarso.

ciao, f.
ax3c01
2008-09-27 23:22:35 UTC
Permalink
Post by Cujo
Post by ax3c01
Post by Cujo
Post by ax3c01
Post by Paolo Campegiani
sovradimensionamento deriva dal fatto che non tutti i kW che entrano
diventano calore,
Questa si, arebbe una bella magia.
Ma non direi proprio !
Mi dispiace deluderti ma è proprio così.
Cioè ?
Sarebbe una bella magia se tutti i kW in enrata diventassero calore ?
Ehm... no, rileggi sopra:
"*non* tutti i kw che entrano diventano calore" -> "sarebbe una bella
magia".
A quanto pare stiamo dicendo la stessa cosa :)
Post by Cujo
non ricordo che la termodinamica avesse nulla da
ridire riguardo la costruzione di macchine con un rendimento molto
scarso.
Infatti hai ragione. Mi spingerei pure oltre: il rendimento
termodinamico di un computer è nullo (ok, fatte salve le ventole).


Ciao,
--zz
roberto
2008-09-28 13:46:00 UTC
Permalink
ax3c01 ha scritto:
-cut-
Post by ax3c01
Infatti hai ragione. Mi spingerei pure oltre: il rendimento
termodinamico di un computer è nullo (ok, fatte salve le ventole).
I dischi, dimentichi i dischi. ;-)
--
|Save our planet!
Ciao |Save wildlife!
roberto |For your E-MAIL use ONLY recycled Bytes !!
|roberto poggi ***@softhome.net
ax3c01
2008-09-28 15:22:55 UTC
Permalink
Post by roberto
-cut-
Post by ax3c01
Infatti hai ragione. Mi spingerei pure oltre: il rendimento
termodinamico di un computer è nullo (ok, fatte salve le ventole).
I dischi, dimentichi i dischi. ;-)
Non li ho dimenticati: a regime il disco assorbe energia elettrica e la
dissipa sotto forma di calore ceduto all' ambiente, non scambia lavoro
con l' esterno, quindi ha efficienza nulla.

A meno di non voler accettare la tesi sulla diminuzione ordinata di
entropia :D

Ciao,
zz
Piergiorgio Sartor
2008-09-28 14:21:00 UTC
Permalink
Post by ax3c01
"*non* tutti i kw che entrano diventano calore" -> "sarebbe una bella
magia".
Giusto per mia curiosita` personale: cosa diventano
i kW che non diventano calore?

bye,
--
piergiorgio
Cujo
2008-09-28 14:50:10 UTC
Permalink
Piergiorgio Sartor
Post by Piergiorgio Sartor
Giusto per mia curiosita` personale: cosa diventano
i kW che non diventano calore?
IMHO diventano "diminuzione localizzata di entropia". Scaldi l'ambiente
perchè stai "ordinando" dei dati.

ciao, f.
Piergiorgio Sartor
2008-09-28 14:57:04 UTC
Permalink
Post by Cujo
IMHO diventano "diminuzione localizzata di entropia". Scaldi l'ambiente
perchè stai "ordinando" dei dati.
:-)

Non me la bevo... :-)

I dati sono un concetto virtuale, non hanno, per se,
nessuna energia, se non statistica.

E poi, se scaldi l'ambiente, trasformi kW in calore...

bye,
--
piergiorgio
Cujo
2008-09-28 17:22:34 UTC
Permalink
Piergiorgio Sartor
Post by Piergiorgio Sartor
Non me la bevo... :-)
D'istinto credo che tu faccia bene. ;)

Con ogni probabilità ho scritto una cosa che non ha senso.

Ok, ma quindi ...

Un computer emette TUTTA l'energia che assorbe dalla rete elettrica ?

Probabilmente alla fine sì. ;) Gran parte sarà emessa sotto forma di
calore ( ovvero: gran parte dell'energia viene sprecata ), altra sarà
emessa sotto altre forme (beh il monitor emette ... luce) ... radiazione
elettromagnetica, ecc.

ciao, f.
roberto
2008-09-28 14:51:16 UTC
Permalink
Post by Piergiorgio Sartor
Post by ax3c01
"*non* tutti i kw che entrano diventano calore" -> "sarebbe una bella
magia".
Giusto per mia curiosita` personale: cosa diventano
i kW che non diventano calore?
Movimento, o emissione di energia "diversa" (luce visibile, laser, etc.
--
|Save our planet!
Ciao |Save wildlife!
roberto |For your E-MAIL use ONLY recycled Bytes !!
|roberto poggi ***@softhome.net
Andrea B.
2008-09-28 15:27:00 UTC
Permalink
Post by Piergiorgio Sartor
Post by ax3c01
"*non* tutti i kw che entrano diventano calore" -> "sarebbe una bella
magia".
Giusto per mia curiosita` personale: cosa diventano
i kW che non diventano calore?
fondamentalmente onde elettromagnetiche e poca energia cinetica.
Cujo
2008-09-28 17:24:16 UTC
Permalink
Post by Andrea B.
fondamentalmente onde elettromagnetiche e poca energia cinetica.
Per "energia cinetica" intendi quella immagazzinata dai dischi in
rotazione ? Perchè ci avevo pensato anch'ìo, ma poi ho pensato che anche
questa viene riconvertita in calore quando spegni la macchina ed i
dischi si fermano ...

ciao, f.
Andrea B.
2008-09-28 17:47:07 UTC
Permalink
Post by Cujo
Post by Andrea B.
fondamentalmente onde elettromagnetiche e poca energia cinetica.
Per "energia cinetica" intendi quella immagazzinata dai dischi in
rotazione ? Perchè ci avevo pensato anch'ìo, ma poi ho pensato che anche
questa viene riconvertita in calore quando spegni la macchina ed i
dischi si fermano ...
Una parte (assolutamente trascurabile) dell'energia è anche accumulata
in forma cinetica, poi certamente si trasformerà in calore.
Comunque il problema era inizialmente quello di dimensionare un impianto
refrigerante per mantenere un dato locale a temperatura T.
Ora questo problema, come ho già scritto in un mio precedente post, è
abbastanza complicato.
Se si prescinde dagli scambi di calore con l'esterno e dal calore
prodotto dagli esseri umani, penso che stimare il carico termico
prodotto dagli apparati considerando che tutta la potenza elettrica vada
dissipata in calore, sia una approssimazione accettabile.
--
Fa freddo nello scriptorium, il pollice mi duole. Lascio questa
scrittura, non so per chi, non so più intorno a che cosa...
U. Eco
Cujo
2008-09-28 18:23:00 UTC
Permalink
Andrea B. <***@null.invalid> wrote:

[..]
Post by Andrea B.
penso che stimare il carico termico
prodotto dagli apparati considerando che tutta la potenza elettrica vada
dissipata in calore, sia una approssimazione accettabile.
Sono assolutamente d'accordo.

ciao, f.
ax3c01
2008-09-28 15:37:10 UTC
Permalink
Post by Piergiorgio Sartor
Giusto per mia curiosita` personale: cosa diventano
i kW che non diventano calore?
Ad esempio potrebbero essere convertiti in lavoro meccanico, trasformati
in altra forma di energia, etc...

Potrebbero anche uscire nuovamente sotto forma di energia elettrica. In
una centralina MTBT, ad esempio, entra energia elettrica ed esce...
energia elettrica (oltre al calore dissipato, ovviamente).

Cx,
zz.
Piergiorgio Sartor
2008-09-28 16:57:26 UTC
Permalink
Post by ax3c01
Ad esempio potrebbero essere convertiti in lavoro meccanico, trasformati
in altra forma di energia, etc...
Rispondo qui a tutti.

L'energia e` una, non esistono diverse energie,
ed e` equivalente sempre a del calore, che,
fondamentalmente, e` movimento.

Oppure per "calore" qui si intende altro?

bye,
--
piergiorgio
ax3c01
2008-09-28 18:05:15 UTC
Permalink
Post by Piergiorgio Sartor
L'energia e` una, non esistono diverse energie,
ed e` equivalente sempre a del calore, che,
fondamentalmente, e` movimento.
Oppure per "calore" qui si intende altro?
Semplicisticamente:

- L'energia ha varie forme: elettrica, potenziale, cinetica, chimica, etc.
- Tra queste forme, sotto certe condizioni, può essere trasformata, ad
esempio da potenziale a cinetica quando lasci cadere qualcosa da una
determiata altezza.
- Il calore, nell' accezione utilizzata in questo thread è una forma di
energia[1], un po' particolare
- ogni trasformazione da una forma di energia ad un' altra, è imperfetta
poichè parte di questa energia viene dissipata sotto forma di calore.


Il thread verteva sul dimensionamento di un impianto di condizionamento
per sale server.

La sala server è un sistema che scambia energia con l' esterno in due
soli modi: entra energia elettrica e scambia calore con l' esterno
(grazie alla macchina frigorifera).

Da questa considerazione consegue che, a regime:
1 tutta l' energia elettrica entrante si "trasforma" in calore
2 l' impianto di climatizzazione dovrà avere una potenza frigorifera
pari alla potenza elettrica entrante [2]

La (1) dipende semplicemente dalla natura del sistema (sala dati), nel
già citato caso di una MTBT non sarebbe ovviamente vera.


Il tutto molto sintetizzato, ovviamente.

Ciao,
zz

[1] Secondo una definizione più rigorosa il calore dovrebbe essere un
"trasferimento" di energia termica
[2] Ovviamente, da un punto di vista ingegneristico, il valore sensato
da considerare è la potenza elettrica installata.
THe_ZiPMaN
2008-09-28 17:31:27 UTC
Permalink
Post by Piergiorgio Sartor
Post by ax3c01
"*non* tutti i kw che entrano diventano calore" -> "sarebbe una bella
magia".
Giusto per mia curiosita` personale: cosa diventano
i kW che non diventano calore?
Per esempio luce, quella emessa da monitor e led :D
--
Flavio Visentin

Scientists have finally discovered what's wrong with the female brain:
On the left side, there is nothing right, and on the right side, there
is nothing left.
Piergiorgio Sartor
2008-09-28 17:40:07 UTC
Permalink
Post by THe_ZiPMaN
Per esempio luce, quella emessa da monitor e led :D
E non e` calore anche quello? :-)

Chiedevo perche`, pur essendo chiaro cosa si
intenda per "calore" a livello macroscopico,
mi suona strano che si possa applicare anche
al livello degli elettroni.

Cioe` uno come distingue un elettrone "caldo"
da uno "freddo"?

bye,
--
piergiorgio
BLADELA
2008-09-28 19:52:02 UTC
Permalink
Il Sun, 28 Sep 2008 19:40:07 +0200, Piergiorgio Sartor In un momento di
Cioe` uno come distingue un elettrone "caldo" da uno "freddo"?
dalla "velocità"(o frequenza?) con cui vibra l'atomo credo...

ciao
BLADELA
--
"...to bodly go where Chuck Norris already kicked some asses before"
Piergiorgio Sartor
2008-09-28 19:59:50 UTC
Permalink
Post by BLADELA
dalla "velocità"(o frequenza?) con cui vibra l'atomo credo...
Esatto, il che definisce l'energia che questo ha,
quindi, a quel livello, non ha senso distinguere
tra "calore", "velocita`", "frequenza", etc.

bye,
--
piergiorgio
Andrea B.
2008-09-28 20:08:02 UTC
Permalink
Post by Piergiorgio Sartor
Post by BLADELA
dalla "velocità"(o frequenza?) con cui vibra l'atomo credo...
Esatto, il che definisce l'energia che questo ha,
quindi, a quel livello, non ha senso distinguere
tra "calore", "velocita`", "frequenza", etc.
Ma ti rendi conto di quello che scrivi?
Piergiorgio Sartor
2008-09-28 20:14:50 UTC
Permalink
Post by Andrea B.
Ma ti rendi conto di quello che scrivi?
Invece di sparare frasi senza capo ne coda,
perche` non chiarisci i concetti?

Cosa ti disturba di quanto ho scritto?

bye,
--
piergiorgio
whiplash
2008-09-29 19:03:36 UTC
Permalink
Post by Andrea B.
Ma ti rendi conto di quello che scrivi?
Invece di sparare frasi senza capo ne coda, perche` non chiarisci i
concetti?
Cosa ti disturba di quanto ho scritto?
Incongruenze dimensionali, suppongo. :-)
Piergiorgio Sartor
2008-09-29 19:14:45 UTC
Permalink
Post by whiplash
Incongruenze dimensionali, suppongo. :-)
:-)

Puo` essere, ma mi chiedo perche` ci debba sempre
essere qualcuno che deve obbiettare senza dare
spiegazioni al riguardo...

Mah...

bye,
--
piergiorgio
Andrea B.
2008-09-29 20:14:20 UTC
Permalink
Post by Piergiorgio Sartor
Post by whiplash
Incongruenze dimensionali, suppongo. :-)
:-)
Puo` essere, ma mi chiedo perche` ci debba sempre
essere qualcuno che deve obbiettare senza dare
spiegazioni al riguardo...
Mah...
Alla mia età permettimi anche dei momenti di sconforto.
--
Fa freddo nello scriptorium, il pollice mi duole. Lascio questa
scrittura, non so per chi, non so più intorno a che cosa...
U. Eco
Piergiorgio Sartor
2008-09-29 20:30:28 UTC
Permalink
Post by Andrea B.
Alla mia età permettimi anche dei momenti di sconforto.
Perche` che eta` hai?

bye,
--
piergiorgio
Andrea Rossi aka AndryAtWork
2008-09-30 15:54:26 UTC
Permalink
Piergiorgio Sartor
Post by Piergiorgio Sartor
Alla mia età permettimi anche dei momenti di sconforto.
Perche` che eta` hai?
quella di lulu'?
--
Sei stato pesato, sei stato misurato e sei stato trovato mancante!
Cujo
2008-09-29 12:44:12 UTC
Permalink
Piergiorgio Sartor
Post by Piergiorgio Sartor
Cioe` uno come distingue un elettrone "caldo"
da uno "freddo"?
Ma ha senso parlare di temperatura di un ELETTRONE ?

ciao, f.
BLADELA
2008-09-29 17:44:20 UTC
Permalink
Il Mon, 29 Sep 2008 14:44:12 +0200, Cujo In un momento di Rara Lucidità Ha
Post by Cujo
Ma ha senso parlare di temperatura di un ELETTRONE ?
in termini di energia cinetica CREDO di si ^_^

ciao
BLADELA
--
"...to bodly go where Chuck Norris already kicked some asses before"
Piergiorgio Sartor
2008-09-29 17:47:51 UTC
Permalink
Post by Cujo
Ma ha senso parlare di temperatura di un ELETTRONE ?
Dipende dalla definizione di temperatura... :-)
O di calore...

Il mio dubbio, da cui la domanda iniziale, era come
fosse possibile passare dalla misura macroscopica
del calore alle situazioni microscopiche degli
elettroni che girano nei circuiti.

Non ho la minima idea se si possa parlare di
elettrone "caldo" o "freddo", per questo chiedevo.

bye,
--
piergiorgio
whiplash
2008-09-29 18:49:02 UTC
Permalink
Post by Cujo
Ma ha senso parlare di temperatura di un ELETTRONE ?
Energia cinetica = 3/2 kT :)
whiplash
2008-07-29 18:28:30 UTC
Permalink
Post by Paolo Campegiani
Post by Giovanni
Non ricordo se quando installammo i condizionatori del laboratorio
fosse una azienda specializzata o un artigiano installatore, ma da
quanto ricordo bastò dirgli quanti kW assorbivano gli apparati
installati.
Tipo che i btu sono in realta' kW
Che l'analisi dimensionale sia con voi. :)
(no, è che ci hanno rotto i coglioni per alcuni anni
con l'analisi dimensionale e le maledette unità di misura
anglosassoni e certe cose ti restano, indelebili...)
Paolo Campegiani
2008-07-29 20:22:45 UTC
Permalink
Post by whiplash
Post by Paolo Campegiani
Tipo che i btu sono in realta' kW
Che l'analisi dimensionale sia con voi. :)
Mi sono scordato il tempo, ma agli usi pratici non cambia niente.
--
Per rispondermi, sostituisci a nomecognome il mio nome e cognome
To reply me, substitute nomecognome with my real name and surname
http://bitsandchaos.wordpress.com
Marco Atzeri
2008-08-04 17:16:06 UTC
Permalink
Post by Paolo Campegiani
Post by Giovanni
Non ricordo se quando installammo i condizionatori del laboratorio
fosse una azienda specializzata o un artigiano installatore, ma da
quanto ricordo bastò dirgli quanti kW assorbivano gli apparati
installati.
Tipo che i btu sono in realta' kW, magie della fisica. Il
sovradimensionamento deriva dal fatto che non tutti i kW che entrano
diventano calore, alcuni diventano anche cose utili.
in realta kWh (o in Joule) in quanto e' una misura di energia.

"units" serve anche a questo

You have: 1000 btu
You want: kWh
* 0.29307107
/ 3.4121416


Marco
--
marco.atzeri at fastwebnet.it

La prima delle Frequently Asked Questions:
dove sono le FAQ ? it.faq
Paolo Campegiani
2008-07-29 16:25:57 UTC
Permalink
Post by Stefano L.
Come faccio a calcolare la potenza necessaria del condizionatore ?
E' scritto nelle specifiche tecniche dei server e dell'UPS.
Un server non blade e' sui 2500 btu/ora, l'UPS e' poche centinaia.
Fai le somme, aggiunti anche apparati di rete e simili, moltiplica per due
e hai il tuo numero.
--
Per rispondermi, sostituisci a nomecognome il mio nome e cognome
To reply me, substitute nomecognome with my real name and surname
http://bitsandchaos.wordpress.com
ax3c01
2008-07-29 16:58:30 UTC
Permalink
Post by Stefano L.
Come faccio a calcolare la potenza necessaria del condizionatore ?
Spannometricamente, in fase di progetto, il carico termico (massimo) da
considerare è uguale alla potenza elettrica installata totale (escludi
solo il consumo aggiuntivo per il condizionamento).

Questo non comprende i carichi termici esterni (sole, eventuali sale
confinanti a temperatura diversa da quella imposta), quindi prevederei
una verifica delle trasmittanze delle pareti e delle finestrature (e
valutazione degli ambienti circostanti), per evitare di sottostimare i
carichi termici.

Ciao,
--zz
Andrea B.
2008-07-30 07:40:19 UTC
Permalink
Post by Stefano L.
Scusate l'OT ma e' due ore che googolo non sono riuscito a trovare nulla,
se qualcuno potesse darmi una dritta su dove cercare gliene sarei grato.
Devo allestire una sala server di circa 43 metri cubi ( in pratica un cubo
di 3.5 metri di lato).
Ci saranno 2 armadi rack con una decina di server (HP proliant 350-360-380)
e relativi UPS.
Come faccio a calcolare la potenza necessaria del condizionatore ?
Rivolgiti ad un professionista che fa i calcoli per la 311 ed, oltre a
stimare il carico termico, potrà proporre anche eventuali interventi di
isolamento.
--
Fa freddo nello scriptorium, il pollice mi duole. Lascio questa
scrittura, non so per chi, non so più intorno a che cosa...
U. Eco
Stefano L.
2008-07-30 07:47:35 UTC
Permalink
Stefano L. wrote:

Ok. Grazie a tutti.

Credo che il sistema migliore sia quello suggerito da gt che, tra l'altro,
concorda con una cosa che ho trovato su sito HP:

ISSUE:
How do I calculate the BTU (British Thermal Units) of a server?

SOLUTION:

Apply the rule: BTU = Volts X Amps X 3.41
Example: If a server's maximum input current is 9 amps
at 120 volts, the heat generated would be:
120V X 9A X 3.41 = 3682.8 BTUs
--
Stefano L.
qraz
2008-08-05 19:30:10 UTC
Permalink
Post by Stefano L.
How do I calculate the BTU (British Thermal Units) of a server?
Apply the rule: BTU = Volts X Amps X 3.41
^^^^^ ^^^^

ROTFL. Questi si' che sanno il fatto loro. Cambiassero spacciatore.
Stefano L.
2008-08-06 06:33:45 UTC
Permalink
Post by qraz
Post by Stefano L.
Apply the rule: BTU = Volts X Amps X 3.41
^^^^^ ^^^^
ROTFL. Questi si' che sanno il fatto loro. Cambiassero spacciatore.
Quale sarebbe la pietra dello scandalo ?
--
Stefano L.
Andrea B.
2008-08-06 11:41:20 UTC
Permalink
Post by Stefano L.
Post by qraz
Post by Stefano L.
Apply the rule: BTU = Volts X Amps X 3.41
^^^^^ ^^^^
ROTFL. Questi si' che sanno il fatto loro. Cambiassero spacciatore.
Quale sarebbe la pietra dello scandalo ?
BTU = energia
V * I = potenza

Probabilmente la formula da BTU/h
--
Fa freddo nello scriptorium, il pollice mi duole. Lascio questa
scrittura, non so per chi, non so più intorno a che cosa...
U. Eco
Paolo Campegiani
2008-08-07 04:03:34 UTC
Permalink
Post by Andrea B.
BTU = energia
V * I = potenza
Probabilmente la formula da BTU/h
Tecnicamente e' vero, ma agli usi pratici se usi quella formula e ti viene
fuori 5kw, tu chiedi una linea da 5kw, ovvero 5kwh, perche' non e' che la
linea da 5kw per un secondo e poi brucia.
--
Per rispondermi, sostituisci a nomecognome il mio nome e cognome
To reply me, substitute nomecognome with my real name and surname
http://bitsandchaos.wordpress.com
Andrea B. @wrk
2008-08-07 08:50:36 UTC
Permalink
Post by Paolo Campegiani
Post by Andrea B.
BTU = energia
V * I = potenza
Probabilmente la formula da BTU/h
Tecnicamente e' vero, ma agli usi pratici se usi quella formula e ti viene
fuori 5kw, tu chiedi una linea da 5kw, ovvero 5kwh, perche' non e' che la
linea da 5kw per un secondo e poi brucia.
Appunto penso che la formula dia i BTU/h visto che quello che interessa
è la potenza richiesta.
Comunque essa trascura totalmente il carico termico proveniente da altre
fonti.
Alessandro Topo Galileo
2008-08-01 11:36:00 UTC
Permalink
Post by Stefano L.
Scusate l'OT ma e' due ore che googolo non sono riuscito a trovare nulla,
se qualcuno potesse darmi una dritta su dove cercare gliene sarei grato.
Approfitto del thread per chiedere: in base alla vostra esperienza,
qual'è una temperatura media accettabile all'interno degli armadi rack?
THe_ZiPMaN
2008-08-01 17:49:45 UTC
Permalink
Post by Alessandro Topo Galileo
Approfitto del thread per chiedere: in base alla vostra esperienza,
qual'è una temperatura media accettabile all'interno degli armadi rack?
Dipende dagli armadi, dalle apparecchiature, dal punto di misurazione,
ecc.ecc. Davanti non dovresti mai superare i 20-25°C, dietro può arrivare
anche a 45°C perché ovviamente soffia fuori l'aria.
Cosiglio anche l'instaollazione nel rack della ventola estrattiva superiore
che non sembra ma fa tantissimo e di default non viene mai messa.
--
Flavio Visentin

Scientists have finally discovered what's wrong with the female brain:
On the left side, there is nothing right, and on the right side, there
is nothing left.
MarcoT
2008-08-02 13:10:43 UTC
Permalink
Post by THe_ZiPMaN
Post by Alessandro Topo Galileo
Approfitto del thread per chiedere: in base alla vostra esperienza,
qual'è una temperatura media accettabile all'interno degli armadi rack?
Dipende dagli armadi, dalle apparecchiature, dal punto di misurazione,
ecc.ecc. Davanti non dovresti mai superare i 20-25°C, dietro può arrivare
anche a 45°C perché ovviamente soffia fuori l'aria.
Cosiglio anche l'instaollazione nel rack della ventola estrattiva superiore
che non sembra ma fa tantissimo e di default non viene mai messa.
--
Flavio Visentin
On the left side, there is nothing right, and on the right side, there
is nothing left.
Per i server IBM esiste un'apposito programma per il calcolo delle btu
e della potenza assorbita... immagino che anche HP metta a
disposizione qualcosa. Per la sala considera che i server prendono
l'aria dal davanti e la sputano dietro, per cui non mettere i rack uno
dietro l'altro, e fa in modo che l'aria fresca arrivi nel davanti dei
rack stessi; chiudi gli spazi con i "tappi" e non prendere rack con il
frontale od il retro chiusi, se hai una buona sicurezza ambientale
potresti anche evitare le porte ant e post.

Se hai sufficiente budget metti 2 impianti separati, e fai mettere
all'elettricista un termostato che faccia intervenire il 2^ oltre una
certa soglia (es piazzi il 1^ a 20 gradi ed il 2^ a 23). La
temperatura dovrebbe stare tra i 20 ed i 22 circa, +- 3 gradi.

Ciao

Marco

ricordati di tenete un poco di margine per future implementazioni.
Continua a leggere su narkive:
Loading...